Storico Delle Auto

Tutte le auto Vendute dalla Pendolino SRL

Renault Scenic 1.9 Dci Autentique

 

La Renault Scénic, già commercializzata come Renault Mégane Scénic dal 1996 al settembre 1999, è un’autovettura monovolume di taglia media, prodotta a partire dal 1999 dalla Casa automobilistica francese Renault.

1 Il contesto
2 Le origini: la Mégane Scénic
3 Scénic prima serie
4 Scénic seconda serie
5 Scénic terza serie
5.1 Motorizzazioni
6 Note
7 Voci correlate
8 Altri progetti
9 Collegamenti esterni

Sin dall’inizio del progetto X64, da cui poi è nata la famiglia Mégane, la Renault aveva in mente di realizzare una monovolume di taglia media, da mettere a metà strada fra la piccola neonata Twingo e la storica Espace, che col susseguirsi delle generazioni stava crescendo esponenzialmente in dimensioni. Fu così che si realizzò una monovolume con soli 5 posti, ma che per il resto non aveva niente da invidiare alle avversarie di taglia maggiore. I vertici Renault credevano talmente tanto in questo progetto che decisero di mettere in secondo piano lo sviluppo della versione station wagon, pensando di dirottare su questa nuova categoria di autovetture inventata dalla Scénic la clientela della station.

Quattordici mesi dopo la presentazione della Mégane berlina (ma in Italia furono solo 8 per via della ritardata commercializzazione) fu presentata la prima monovolume compatta dell’era moderna.

Le origini: la Mégane Scénic

Una Mégane Scénic
La novità stava proprio nel fatto che nelle dimensioni e nell’ingombro di una vettura compatta, grazie all’aumento dell’altezza, c’era lo spazio di una vettura di dimensioni ben superiori. L’idea innovativa le valse il titolo di Auto dell’anno nel 1997.

Già alla fine del 1997 la Scénic era diventata un fenomeno automobilistico, e le consegne erano a 6 mesi, complice anche la chiusura in maggio dello stabilimento belga di Vilvoorde, che la produceva. Le case concorrenti furono costrette a correre ai ripari, per recuperare mercato in una categoria fino ad allora sconosciuta.

Fu così che si svilupparono 2 correnti di pensiero: alcuni continuavano a pensare che una monovolume, anche compatta, dovesse avere per forza 7 posti, e si sforzarono di metterli nel minor spazio possibile come nel caso di Opel Zafira e Volkswagen Touran. Altri costruttori invece preferirono seguire la strada intrapresa da Renault, confidando nella genuinità dell’idea pionieristica, e diedero la luce alla Citroën Xsara Picasso e Hyundai Matrix. Ci furono anche soluzioni intermedie, come la Fiat Multipla, a 6 posti.

Scénic prima serie
Renault Scénic Phase 2
Renault Scénic I Phase II.jpg
Descrizione generale
Versioni Monovolume e SUV
Anni di produzione dal 1999 al 2003
Euro NCAP (2001[1]) 4 stelle
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.130 mm
Larghezza 1.720 mm
Altezza 1.620 mm
Passo 2.580 mm
Massa 1.210-1.315 kg
Altro
Auto simili Citroën Xsara Picasso
Fiat Multipla
Ford Focus C-Max
Hyundai Matrix
Kia Carens
Mazda Premacy
Mitsubishi Space Star
Opel Zafira
Nel settembre 1999 venne presentato un restyling, denominato Phase 2, a partire dal quale la Renault ha separato le carriere di Mégane e Scénic, sopprimendo sul portellone la dicitura Mégane, che d’ora in poi sarà relegata sulla porta posteriore solo come testimonianza del suo antenato comune.

Infatti, data la particolarità della vettura e l’importanza commerciale da essa rivestita, la Casa francese pensò di renderla indipendente dal resto della gamma, dotandola di un suo frontale specifico, caratterizzato dai nuovi gruppi ottici quadrangolari in luogo dei più sottili precedenti, un suo specifico marketing pubblicitario separato dal resto della gamma Mégane, e nuove dotazioni maggiormente differenziate. Tuttavia la Phase 2 non presentava altre sostanziali variazioni rispetto alla precedente versione, trattandosi il cambio di nome di una semplice operazione di marketing e non di un vero nuovo modello. In ogni caso, è sempre aleggiata un po’ di incertezza, anche presso la stampa ufficiale e addirittura presso le testate più autorevoli, che spesso riportavano la denominazione Mégane Scénic anche riguardo a tale versione, pur avendone specificato in precedenza la novità relativa alla denominazione stessa.

Meccanicamente furono soppresse le motorizzazioni a 8 valvole e, su alcuni mercati, la diesel aspirata, ricalcando gli aggiornamenti meccanici effettuati sulla Mégane Phase 2. La gamma motoristica della Scénic riprendeva quella della Mégane da cui derivava. Di seguito ecco i propulsori utilizzati dalla prima serie della Scénic nel corso della sua produzione:

1.4 16V: motorizzazione di attacco della gamma Scénic prima serie. Si trattava di un 4 cilindri da 1390 cm³ in grado di sviluppare 95 CV a 6000 giri/min e di spingere la vettura ad una velocità massima di 173 km/h.
1.6 16V: 1598 cm³ di cilindrata per 107 CV di potenza massima a 5750 giri/min, con velocità massima di 185 km/h nelle versioni con cambio manuale a 5 marce e di 180 km/h nelle versioni con cambio automatico Proactive a 4 rapporti.
2.0 16V: motorizzazione di punta tra quelle a benzina: 1998 cm³ di cilindrata, 138 CV a 5500 giri/min e 196 km/h di velocità massima.
1.9 dTi: motorizzazione a gasolio, turbodiesel ad iniezione diretta, 1870 cm³, 98 CV a 4000 giri/min e 173 km/h di velocità massima.
1.9 dCi: motore turbodiesel con tecnologia common rail, anch’esso da 1870 cm³ di cilindrata, ma con potenza salita a 102 CV a 4000 giri/min e 180 km/h di velocità massima.

Una Scénic RX4, versione SUV della Scénic
Nel 1999, assieme al restyling, venne presentata una versione SUV, denominata Scénic RX4, che si distingueva dalle normali Scénic per l’adozione di paraurti in plastica non verniciata, per l’elevata altezza da terra, per la trazione integrale e per la presenza in coda di un alloggiamento esterno per la ruota di scorta, come sulle vere e proprie fuoristrada. Infatti la RX4 era pensata per un utilizzo più off-road. Era disponibile in due allestimenti, normale e Pack, più accessoriato, ed in due motorizzazioni: una a benzina da 2 litri e 136 CV, e l’altra turbodiesel common rail 1.9 dCi da 102 CV. Rispetto alle rispettive versioni a trazione anteriore, le prestazioni della RX4 calarono sensibilmente, passando da 196 a 180 km/h nel caso della versione a benzina e da 180 a 160 km/h nel caso della versione a gasolio. La sua produzione cessò nel 2002. Venne commercializzata anche in America Latina.

È fabbricata a Douai in Francia e a Curitiba in Brasile. Dal suo lancio fino al maggio 1997, prima della chiusura dello stabilimento, fu fabbricata anche a Vilvoorde in Belgio, e, in seguito, nella fabbrica di Palencia in Spagna fino alla presentazione della seconda serie.

Scénic seconda serie[modifica | modifica wikitesto]
Renault Scénic seconda serie
Renault Scenic silver
Descrizione generale
Versioni monovolume
Anni di produzione 2003-2009
Euro NCAP (2003[2]) 5 stelle
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.260-4.500 mm
Larghezza 1.800 mm
Altezza 1.620 mm
Passo 2.690 mm
Massa 1.315-1.430 kg
Altro
Stessa famiglia Renault Mégane II
Auto simili Citroën C4 Picasso
Fiat Multipla
Ford Focus C-Max
Honda FR-V
Kia Carens
Lancia Musa
Mazda 5
Mercedes-Benz Classe B
Opel Zafira
Seat Altea
Toyota Corolla Verso
Volkswagen Touran
Meganescenic.jpg
Con la seconda serie (denominata commercialmente Scénic II) del 2003, i vertici Renault decisero di sfidare le loro avversarie proponendo la Scénic in 2 versioni, la classica a 5 posti e la Grand Scénic, più lunga di 24 cm e con 7 posti. Inoltre, dopo l’eliminazione del prefisso Mégane nel nome del modello, con questa seconda serie la Scénic si è ulteriormente allontanata dalla Mégane, con un design indipendente che non ne fa più la versione monovolume della Mégane, ma un vero e proprio modello indipendente. Tuttavia, a ricordo delle sue origini, anche la Scénic II conserva la scritta Mégane sulla portiera posteriore. Origini ancora attuali, visto che continua a condividere con la Renault Mégane berlina il pianale e l’intera meccanica. Nella prima serie del 1996 (e nel suo restyling del 1999) ne divideva anche il design degli interni, ma con l’avvento della Scénic II, visto il successo del modello, si è deciso di dotarla di una plancia con una linea inedita a lei riservata, che le ha anche permesso, con lo spostamento della leva del cambio sulla console, di installare un vano scorrevole (optional o di serie a seconda dei modelli) tra i sedili anteriori, che in alcune posizioni funge anche da bracciolo per il guidatore e passeggero anteriore. Quanto al design esterno, la nuova Scénic propone linee caratterizzate dalla presenza di spigoli aguzzi, non solo nelle linee generali, ma anche nei particolari, come per esempio nei gruppi ottici anteriori e posteriori, molto appuntiti. La coda non segue più un andamento verticale come nella Scénic del 1999, ma risulta leggermente sporgente all’indietro, in modo da accrescere il vano bagagli. Tale sporgenza all’indietro si accentua nella versione Grand Scénic a causa dell’esigenza di ottenere due posti in più.

La gamma motoristica disponibile per la nuova Scénic è stata fin dall’inizio molto ampia. Non solo, ma ha visto anche l’introduzione di motorizzazioni sportiveggianti e per alcune versioni del cambio a 6 marce. Alcuni motori derivano direttamente da quelli impiegati nella precedente Scénic, come il 1.4, il 1.6 ed il 2.0, la cui potenza ha visto alcune leggere variazioni. Il 1.4 16v è passato infatti da 95 a 98 CV, il 1.6 da 107 a 115 CV e il 2.0 è sceso da 138 a 136 CV. Si è accennato alla presenza di versioni sportiveggianti: una di queste è il 2.0 a benzina sovralimentato da turbocompressore, in grado di erogare 165 CV a 5000 giri/min e di spingere la vettura a 210 km/h di velocità massima. Novità tra i motori a gasolio, con il debutto del 1.5 dCi da 86 e 100 CV di potenza, a seconda delle versioni ed in grado di spingere la vettura rispettivamente a 165 e 170 km/h di velocità massima. Quanto al 1.9 dCi, esso è stato rivisto ed eroga così 120 CV a 4000 giri/min, portando la vettura a un allungo massimo di 188 km/h. La sua brillantezza è accentuata anche dal cambio a 6 marce, montato anche sulle due versioni 2.0 benzina. Per quanto riguarda il cambio, è disponibile a richiesta l’automatico Proactive a 4 rapporti sulle 1.6 e sul 2.0 aspirato. Tali considerazioni motoristiche sono valide quasi del tutto anche per la Grand Scénic, con la sola differenza che per quest’ultima non era previsto il 1.4.
Vista di una Grand Scénic
Nel 2005 sono stati modificati i motori per adeguarli alle normative anti inquinamento Euro 4. Le due versioni del 1.5 dCi sono passate da 80 a 86 e da 100 a 106 CV ma per tutto il 2005 non era possibile montare il filtro antiparticolato. La versione a 106CV montava il cambio a 6 marce. Invece il 1.9 dCi è passato da 120 a 131 CV ed aveva la possibilità di montare il filtro antiparticolato.

Nel 2006 c’è stato un lieve restyling che ha comportato esternamente modifiche di dettaglio. Per l’occasione è stata rivista la gamma: il 2.0 Turbo viene pensionato, mentre è stata introdotta una versione 1.6 funzionante sia a benzina che a GPL. Inoltre, è stata lanciata anche una nuova versione a gasolio, che monta un 2.0 dCi da ben 150 CV. Quanto alle versioni esistenti, c’è stato un lieve aggiornamento nei valori di potenza: la 1.6 passa da 115 a 112 CV, la 2.0 aspirata passa da 136 a 134 CV e la 1.4 16V rimane invariata a 98 CV.

Nel 2007 viene introdotta la Scénic Conquest, la versione rialzata e dall’aspetto fuoristradistico, ma a trazione anteriore.




Curiosamente gli sforzi di mantenere la leadership grazie all’espansione verso l’alto della gamma è stata quasi inutile, visto che nelle vendite è stata superata da Lancia Musa (e la sua quasi gemella Fiat Idea) e Opel Meriva, più piccole e derivate da vetture del segmento B anziché C come per la Scénic. Per arginare tale fuga di clienti verso il basso, sempre nel 2004, la Renault ha lanciato la Renault Modus, la cui lunghezza è stata contenuta a 379 cm per evitare di infastidire la clientela della Scénic. Altro motivo del calo delle vendite in Italia è stato l’inasprimento delle misure antismog. Il fatto di non avere inizialmente il filtro antiparticolato sulla versione diesel da 1.5 L, che da sola costituiva l’80% delle vendite della Scénic, ha fatto crollare per parecchi mesi le sue vendite. Per arginare l’emorragia ambientalista, la Renault ha deciso di commercializzare una versione dotata in origine di impianto GPL, basata sulla motorizzazione benzina da 1,6 L. Tuttavia tale versione in Francia era stata disponibile sin dalla prima serie del 1996, quando si chiamava ancora Mégane Scénic, ma per motivi di marketing era riservata al mercato interno.

Nella prima metà del 2009 la gamma Scénic II è andata progressivamente restringendosi, visto l’imminente arrivo della nuova Scénic III. Con l’arrivo di quest’ultima, tuttavia, la Scénic seconda serie non è andata immediatamente in pensione: la nuova Scénic III è infatti corrispondente alla uscente Grand Scénic, per cui durante i primi mesi di commercializzazione di quest’ultima, rimane in listino la Scénic II a 5 posti. Nell’ottobre del 2009 anche quest’ultimo modello sparisce dal listino.

Scénic terza serie[modifica | modifica wikitesto]
Renault Scénic terza serie
Renault Scénic III front 20100724.jpg
Descrizione generale
Versioni Monovolume
Anni di produzione dal 2009
Euro NCAP (2009[3]) 5 stelle
Dimensioni e pesi
Lunghezza 4.340-4.560 mm
Larghezza 1.850 mm
Altezza 1.650 mm
Passo 2.700-2.770 mm
Massa 1.362-1.647 kg
Altro
Stile Patrick Le Quément
Stessa famiglia Renault Mégane III
Auto simili Fiat 500L Living (X-Mod)
Citroën C4 Grand Picasso
Honda FR-V
Kia Carens
Mazda 5
Opel Zafira
Peugeot 5008
Seat Altea XL
Toyota Verso
Volkswagen Touran
Nel maggio del 2009 è stata lanciata la terza generazione della Scénic, che presenta molte novità, specie per il mercato italiano. Mentre in madrepatria, hanno fatto il loro debutto sia la versione corta che quella lunga, in Italia a fare l’esordio è solo la versione lunga, che andrebbe a rimpiazzare la precedente Grand Scénic. Gli allestimenti erano tre ed erano denominati Confort, Dynamique e Luxe.

Questa prima versione prenderà la denominazione pura e semplice di Scènic, mentre la versione corta, arrivata ad ottobre, viene denominata Scénic X-Mod ed avrà uno scudo paraurti dal diverso disegno, più aggressivo, per strizzare l’occhio ad un pubblico più giovane. Per questi motivi, le prime Scènic della terza serie non andranno a porsi in concorrenza con tutte le altre monovolume medie, ma con quelle dalle dimensioni più generose, come la Mazda 5 e la Citroën C4 Grand Picasso.

La nuova Scénic presenta un muso più pronunciato, quasi a voler abbozzare un volume separato dal resto della carrozzeria, come se si trattasse quasi di una vettura a due volumi, o meglio ancora di un’enorme station wagon. In realtà, tale scelta si è resa necessaria per offrire una miglior tutela ai pedoni. Il frontale, tra l’altro, offre una chiara visuale di quelli che sono gli stilemi della nuova Scénic, chiaramente imparentati con la terza generazione della Mégane e più in generale con l’intera gamma Renault di fine anni 2000.

Il passo allungato della nuova Scénic permette alla vettura di raggiungere dimensioni maggiori rispetto alla precedente Grand Scénic e di ospitare comodamente fino a 7 persone. Invece la versione X-Mod a 5 posti è caratterizzata da un lookpiù dinamico, ferma restando la carrozzeria di tipo monovolume. Posteriormente spiccano i grandi fari a forma di boomerang. In generale, lo styling della vettura non è più così osé come poteva apparire quello della seconda serie all’epoca del suo debutto. È anche vero che in tempi di crisi economica quali sono quelli di fine anni 2000, molte Case non si arrischiano a proporre modelli troppo audaci con il rischio di un successo solo parziale. La Scénic riesce comunque ad essere un’auto in grado di soddisfare i gusti più molteplici, senza però risultare priva di personalità.

Un’altra novità si ha sul fronte dei motori: sulla Scénic III fa il suo debutto una nuova motorizzazione che andrà in seguito ad equipaggiare anche altri modelli della gamma Renault, ossia il 1.4 H4JT a benzina sovralimentato tramite turbocompressore, in grado di erogare una potenza massima di 130 CV. Per quanto riguarda le altre motorizzazioni, la scelta si ha fra un 1.6 16v alimentato a benzina, GPL e bioetanolo da 110 CV ed una folta schiera di modelli a gasolio, che annovera un 1.5 dCi in due livelli di potenza (105 e 110 CV), un 1.9 dCi da 130 CV ed un 2 litri dCi disponibile con potenze da 150 e 160 CV.

Tra le migliorie tecniche vanno ricordate quelle al telaio, alle sospensioni ed allo sterzo, in modo da migliorare il comportamento su strada.

La dotazione della Scénic III è assai completa e comprende, oltre agli oramai consueti dispositivi di sicurezza attiva e passiva (ABS, ESP e vari airbag), anche vari accessori per il comfort interno, come il climatizzatore bi-zona, i fendinebbia, i sensori di parcheggio e la telecamera per il parcheggio.

Nell’ottobre 2009 in contemporanea con l’uscita in vendita della versione corta, viene sottoposta al crash test EuroNCAP ottenendo un ottimo risultato.

All’inizio del 2011, la gamma ha subito un aggiornamento visibile soprattutto nell’abitacolo, per via dell’arricchimento degli allestimenti. Quello di base, fino a quel momento denominato Confort, viene ora ribattezzato Attractive ed include nella dotazione di serie anche i cerchi in lega da 16 pollici e propone a richiesta un pacchetto che include il navigatore satellitare e due telecamere per il parcheggio, non solo dietro ma anche davanti. Il livello Dynamique, quello intermedio, prevede di serie anche il climatizzatore bi-zona ed i rivestimenti dei sedili in tessuto antimacchia. Quanto al livello Luxe, quello più ricco, sono ora di serie i cerchi in lega da 17 pollici, la connessione Bluetooth e l’avviamento Key-less. Più in generale, l’abitacolo è stato rivisto in alcune zone, allo scopo di poter ricavare altri vani portaoggetti da aggiungersi ai già molto vani presenti già prima dell’aggiornamento ed accrescere così la praticità di utilizzo della vettura, sia essa in configurazione a cinque o a sette posti. Per quanto riguarda i motori, sparisce dal listino il motore 1.5 dCi da 105 CV, lasciando solo la versione da 110 CV. Il 2 litri dCi da 160 CV viene invece proposto solo nella versione Xmod a cinque posti, mentre l’unità di pari cilindrata ma da 150 CV è disponibile per entrambe le configurazioni di carrozzeria.

Un nuovo, significativo aggiornamento motoristico si è avuto nel mese di giugno del 2011, quando il 1.9 dCi da 130 CV fino a quel momento montato sulla Scénic è stato sostituito da una nuova unità motrice denominata R9M, o più comunemente Energy, in grado di erogare 130 CV di potenza massima, quindi praticamente identica a prima, ma a fronte di una cilindrata di 1.6 litri.
L’aggiornamento della Scénic III nel marzo del 2012
Tra il febbraio ed il marzo del 2012 si ha il primo dei due restyling che hanno interessato la terza generazione della monovolume francese: tale aggiornamento è visibile soprattutto nel frontale, dove spiccano nuovi gruppi ottici leggermente ridisegnati e che integrano anche la tecnologia a led per le luci diurne; ridisegnato anche il paraurti anteriore, ma in modo diverso a seconda che si tratti della Scénic a 7 posti o della Scénic X-Mod, così da conferire personalità differenti ai due modelli. Rivisitati anche i gruppi ottici posteriori, sebbene in maniera più lieve, mentre vengono proposti nuovi cerchi in lega. All’interno si ha l’arrivo di nuovi rivestimenti in tessuto e di una dotazione più ricca, che comprende tra l’altro l’Hill Start Assist (partenza in salita senza “giocare” con il freno a mano) ed il pacchetto sicurezza comprendente l’avvisatore di cambio involontario di corsia e la gestione automatica degli abbaglianti. Meccanicamente si ha l’arrivo del nuovo 1.5 Energy con potenza ridotta a 110 CV. Nel frattempo, il motore 2 litri turbodiesel sparisce dal listino italiano, ma rimane presente in altri listini europei.

Nella tarda estate del 2012 ecco arrivare le Scénic bi-fuel, alimentate a GPL e spinta dall’ormai storico 1.6 a benzina che per l’occasione viene portato a 110 CV (le precedenti applicazioni Renault del 1.6 bi-fuel potevano contare invece su 105 CV). Tale novità vale sia per la Scénic III che per la Scénic X-Mod.

Nel marzo del 2013, ad un anno di distanza, si ha il secondo restyling per la gamma della terza serie della Scénic: nella nuova versione, presentata al Salone di Ginevra, ancora una volta viene ridisegnato il frontale, ed in particolar modo la calandra, ora più in linea con il corrente corso stilistico della Casa francese. Aggiornamenti di dettaglio, invece, agli interni ed alla dotazione, mentre si ha una significativa novità per quanto riguarda la gamma: tale novità è rappresentata dall’arrivo della nuova versione XMod Cross, che riprende il testimone delle precedenti versioni RX4 e Conquest. Si tratta in pratica della versione “simil-SUV” della monovolume francese. Basata, come dice il nome, unicamente sulla più compatta versione XMod, la Cross è caratterizzata esternamente da inserti in plastica grezza e parasassi metallici sui paraurti e sulle fiancate, in corrispondenza delle zone sottoscocca. Il corpo vettura è stato inoltre rialzato per consentire l’affronto del fuoristrada leggero (rimane comunque a trazione anteriore). Tale versione propone un dispositivo di controllo dell trazione su fondi impegnativi (fango, neve, ecc.), e che prende il nome di Extended Grip, la vera novità introdotta dalla versione Cross. Questo dispositivo mette la XMod Cross nelle condizioni di poter affrontare una rivale come la Peugeot 3008, la quale dal canto suo propone un dispositivo analogo, il Grip Control. Per quanto riguarda i motori, si ha il debutto del nuovo 1.2 TCe da 131 CV.
Alla fine del 2013 spariscono dai listini le versioni bi-fuel, sia a 7 che a 5 posti, mentre nella primavera del 2014 il 1.5 dCi viene proposto anche in una versione depotenziata a 95 CV e solo nella versione XMod.

  • There are no features available

Anno: 2004
produttore: Renault
Modello: Scenic1.9 Autentique
Cilindrata: 1900
Chilometri: 174621
Marce: 6 Marce
Prezzo:
Cambio: Manuale
Luogo: Licata
Condizioni: Usato Privato
Porte: 4/5
Motore: MulitJet
Colore Esterno: Blu
Colore Interno: Grigio Scuro
Consumo: Città / Autostrada
Climatizzatore: Clima Manuale
Garanzia: 12 Mesi

Fuel Efficiency Rating

  • Città: N/A
  • Autostrada: N/A

Questi valori indicano il consumo di quest'auto in Città ed in Autostrada. Questi valori pososno cambiare in base a diversi fattori come lo stile di guida , il traffico etc etc.

Recent Vehicles

Browse through the vast selection of vehicles that have recently been added to our inventory.

Audi Q3 2.0 tdi 140 cv Quattro
FIAT 500L TREKKING 1.6 MJET 105 CV BICOLORE- 2013
Lancia Delta 1.6 mjet 105 cv gold
Fiat Panda 1.3 multijet
Opel Mokka – 1.7 CDTI Ecotec 130CV 4×4
Nissan Qashqai 360° 1.5 dci
Volkswagen Golf 5 1.9 Tdi
RENAULT CAPTUR 1.5 DCI R-LINK BICOLORE
Ford kuga 2.0 tdci 136 cv 4×4 Titanium
Fiat Bravo 1.6 Multijet 105 cv Mylife
Audi Q3 2.0 tdi 140 cv
JEEP Renegade 1.6 Mjet “Longitude”- 2015
RENAULT CAPTUR 1.5 DCI INTENS BICOLORE
Mini Cooper Countryman ALL4 1.6 D
Fiat Punto EVO – 1.3 Multijet 75 Cv
BMW X5 3.0 FUTURA SD
FORD KUGA 2.0 TDCI 163 CV 4X4 INDUVIDUAL
NISSAN QASHQAI 1.5 DCI 110 CV TEKNA
Audi Q3 Sline 2.0 tdi 140 cv
Toyota Rav 4 2.2 D4d Sol 4WD
Fiat Panda 1.3 multijet
Fiat Bravo 1.6 mjet 120cv Street
Alfa Romeo Giulietta 1.6 mjet sportiva
AUDI Q3 S LINE 2.0 TDI 140 CV AUDI Q3 S LINE 2.0 TDI 140 CV
VOLKSWAGEN TIGUAN 2.0 TDI 140 CV 4MOTION SPORT & STYLE BMT
Lancia Musa 5th avenue 1.3 mjet 95cv
Audi Q3 2.0 tdi 140 cv
Alfaromeo 155 1.7 twin spark
Lancia Ypsilon “Gold” – 1.3 Multijet 95 Cavalli – Bicolore 5p
Fiat Bravo 1.6 Multijet 120 cv Mylife
Bravo 1.6 MJT 105 CV DPF MyLife
Volkswagen Golf IV 1.9 TDI 150 CV cat 5 porte GTI
FORD FUSION TITANIUM
Fiat Panda 1.2 Emotion
Alfa Romeo Giulietta Sportiva 1.6 mjet
Dacia Duster 1.5 dCi 110CV Prestige
AUDI Q3 2.0 TDI QUATTRO S LINE
VOLKSWAGEN GOLF 7 1.6 TDI 110 CV LIFE
FIAT SCUDO 2.0 JTD
Nissan Juke – 1.5 Dci “Acenta” Pure Drive
New nissan qashqai 1.5 dci tekna
NEW FORD KUGA TITANIUM 2.0 TDCI 140 CV
FIAT PANDA 1.3 MJET 75CV EASY
FIAT PUNTO EASY 1.3 MULTIJET 75 CV
Fiat Bravo 1.6 Multijet 120 cv Easy
MERCEDES BENZ GLA 200 CDI BUSINESS
Nissan Qashqai 1.6 dCi 130 CV Executive
ALFA ROMEO GIULIETTA SPORTIVA
PEUGEOT 2008 1.6 E-HDI 115 CV ALLURE
NISSAN QASHQAI 1.5 DCI 110 CV TEKNA
PEUGEOT 3008 1.6 HDI 112 CV PREMIUM PACK
Lancia Musa Platino 1.3 Multijet 90 Cv Bicolore
ALFA ROMEO GIULIETTA 1.6 JTDM – 105cv Distinctive Pack Sport
RENAULT TRAFIC 2.0 DCI 115CV
PEUGEOT 2008 1.6 E-HDI 92 CV ACTIVE
Ford kuga 2.0 tdci 163cv 4×4 Individual
Fiat Punto EVO – 1.3 Multijet 85 Cv
Fiat Bravo 1.6 Multijet 120 cv mylife
PEUGEOT 2008 1.6 E-HDI ACTIVE
Hyndai iX35 – 1.7 CRDi 2WD “Blue Drive” con Navigatore
VOLKSWAGEN TIGUAN 2.0 TDI 170 CV 4MOTION SPORT & STYLE BMT
FIAT PUNTO CLASSIC 1.2
NISSAN QASHQAI 1.5 DCI ACENTA
PEUGEOT 2008 1.6 E-HDI 115 CV ALLURE PACK
FIAT PUNTO 1.3 M-JET DYNAMIC 5P
FORD FIESTA 1.6 TDCI 95 CV
Dacia Duster 1.5 dCi 110CV 4×4 Lauréate
FIAT PANDA 1.2 DYNAMIC
Fiat punto 1.9 jtd sporting – Anno 2003
RANGE ROVER EVOQUE 2.2 TD4 DYNAMIC
AUDI Q3 2.0 TDI 140 CV
RENAULT SCENIC X-MOD – 2013 – 1.5 dCi 110CV SeS
AUDI A3 CABRIO 1.8 T AMBITION
NISSAN QASHQAI 2.0 DCI 150 CV ACENTA 4WD
Alfa Romeo Giulietta 1.6 mjet – 105cv Distintive
AUDI Q3 2.0 TDI 140 QUATTRO S LINE
FIAT 500 L EASY BICOLORE
Toyota Rav 4 2.2 D4d Sol 4WD
VOLKSWAGEN Golf 6ª – 1.6 Tdi Dpf Com. BlueMotion
Peugeot 3008 1.6 hdi 115 cv premium pack 12- 2013
Fiat Bravo 1.6 Multijet 105 cv DYNAMIC
ALFA ROMEO GIULIETTA 1.6 JTDM – 105cv Distinctive
Ford kuga 2.0 tdci 140 cv 4×4 titanium plus 2012
Fiat 500 1.3 Multijet 16V 95 CV “Lounge”
VOLKSWAGEN Golf 7ª 1.6 TDI – “CUP EDITION”
FIAT PANDA 1.3 MJET 75 CV
Fiat Bravo 1.6 Multijet 105 cv Emotion
Peugeot 3008 1.6 hdi 110 cv premium pack- 2012
AUDI Q3 2.0 TDI 140CV S-Line Navi Xenon
Grande Punto emotion 1.3 multijet 90 cv 5 porte
TOYOTA RAV 4 2.0 D4D SOL 5P
RANGE ROVER EVOQUE 2.2 TD4
LANCIA YPSILON 1.3 MULTIJET
VOLKSWAGEN Golf 7ª 1.6 TDI – “CUP EDITION” – 2014
Fiat Bravo 1.6 Multijet 120 cv Easy
ALFA ROMEO GIULIETTA 1.6 JTDM – 105cv Distinctive
Peugeot 3008 1.6 hdi 110 cv premium pack- 2011
KIA SPORTAGE PLUS 1.7 CRDI 115CV
Alfa Romeo Giulietta 1.6 mjet – 105cv Distintive
Nissan qashqai 1.5 dci urban edition 2wd – 2011
Fiat 500x 1.6 mjet 120cv pop star
ALFAROMEO 147 1.9 JTD 115 CV 5P PROGRESSION
Alfaromeo 164 2.5 Td – Anno 1988 – 49.000 Km
Audi A3 Sportback 2.0 tdi “Ambition”
Fiat Punto 1.9 jtd El
Fiat 500 1.2
Fiat 500 X – City Look “Lounge” – 2015
Peugeot 205 1.9 GTI
Renault Scenic 1.9 Dci Autentique
Citroèn C3 – 1.4 Hdi “Seduction” – 70 Cv
Toyota Rav 4 D4-D – 2.0 Tdi – 3 Porte
Ford Kuga 2.0 Tdci Titanium “S”
Fiat Punto EVO – 1.3 Multijet 75 Cv “Dynamic”
Audi Q3 2.0 tdi – “Advance”
BMW X5 – 3.0d cat – Restyling – Cat. futura – E53
Ford Fiesta 1.8 Tddi
VolkSwagen Golf 5° Serie – 2.0 TDI DPF 5p. – GT Sport
Nissan Qashqai TechView Edition – Anno 2012
Mini Cooper Countryman D – 1.6 cc
Ford Kuga 2.0 Tdci 136 CV
Lancia Ypsilon 1.3 MJT 16V 95 CV 5 porte ” GOLD “
Ford Fiesta – 1.6 Tdci 95 CV – “Econetic”
Ford Kuga – 2.0 TDCi 140 CV 2WD Titanium S DPF – 2012
AlfaRomeo Giulietta – 1.6 JTDm-2 105 CV Distinctive – 110.549 Km – 2010
BMW – Serie 1 – 120-D M-SPORT
Citroen C2 1.1 Cc “Elegance”
Alfaromeo Giulietta “Distinctive” 1.6 Mjt da 105 Cavalli
Fiat panda 1.3 Multijet- 16V 70 Cv
Volkswagen Golf 6° Serie – 1.6 TDI DPF 5p. BlueMotion
Land Rover – RANGE ROVER EVOQUE ED4
Jeep Renegade MY16 1.6 Mutijet 120 cv “Longitude”
Grande Punto 1.3 Multijet “Emotion” con Clima
Alfaromeo Giulietta – “Distinctive” (Restyling) – 1.6 Cc
Alfa Romeo Giulietta “Distinctive” – 1.6 105 Cv
Lancia Delta “Hard Black Edition” – 1.6 Cc – 120 Cavalli
Ford Kuga 2.0 TDCi 136 CV 2WD Titanium S (Restyling) – 2012
Volkswagen Golf IV 1.9 TDI/101 CV cat 5 porte
Suzuki Jimny Ddis – 1.5 Cc 65 cavalli – 4×4 trazione Integrale
Volkswagen Golf 1.6 Tdi 105 cv Bluemotion technology Team
Peugeot 207 – 1.4 HDi 70CV 5p.
Kia – Retona DX 4X4 – 2.000 Cc
Fiat Grande Punto 1.3 M-jet 90 cv Dynamic
Bravo 1.6 MJT 120 CV DPF MyLife
Renault Clio 1.5 Dci – 5 Porte
FIAT CROMA “MUST” 1.9 MULTIJET – 2007
FIAT 500 1.3 MULTIJET “LOUNGE” + NAVIGATORE
Kia Sportage – “Class” – 1.7 CRDI – 115 Cavalli
Fiat Grande Punto 1.3 m-Jet 75 cv Dynamic
Ford Kuga – 2.0 TDCi 136 CV 2WD – “Titanium” DPF
Fiat Grande Punto 1.3 m-Jet 75 cv Dynamic
Ford Fiesta 1.6 Tdci 90 CV
Nissan Qashqai – 1.6 dCi DPF “Executive” – 2013
Ford Fiesta 1.6 Tdci 95 CV
Lancia Musa 1.3 multijet 90 CV Platino
Ford Kuga 2.0 tdci 140 cv
Volkswagen Golf VI 1.6 Tdi 105 cv Comfortline 5p
Smart Fortwo 1.0 Mhd Passion
Fiat 500 L “Easy” 1.3 MultiJet
Fiat 500 Lounge – 1.3 Multijet
Volkswagen Tiguan 2.0 TDI
Fiat Grande Punto 1.3 m-jet 75cv Dynamic
Audi Q3 2.0 Tdi 140 CV
Citroen C3 Seduction Hdi – 1.4 – Anno 2011
VolkSwagen Golf 7° Serie – 1.6 TDI DPF 5p. “Comfortline”
Lancia Ypsilon “Platino” – 1.3 Multijet
Fiat 600 – 1.1 Cc – Anno 2005 (Novembre)
Fiat Bravo 1.6 MultiJet 120 Cv – “Easy”
Fiat Punto 1.3 Mjt Dynamic
FIAT PANDA “Easy” 1.3 MultiJeT 95 CV S
Lancia Ypsilon 1300 Multijet
Bravo 1.6 MJT 120 CV DPF MyLife
Fiat seicento 1.1 fire
VolkSwagen Tiguan Sport & Style
Panda 1.3 Multijet 16 V
Smart for Two Coupè Cdi
Opel Zafira “Elegance” 2.0 Dti
Bmw 118-D “Eletta”
Ford Fiesta 1.6 tdci 95 cv Econetic
Nissan Qashqai 1.6 dci 130 CV Acenta del 2012

Email to a Friend

Name:
Email:
Friends Email:
Message:
reCAPTCHA:

Trade-In

Contact Information

First Name
Last Name
Work Phone
Phone
Email
Preferred Contact
Comments

Options

Vehicle Information

Year
Make
Model
Exterior Colour
VIN
Kilometres
Engine
Doors
Transmission
Drivetrain

Vehicle Rating

Body (dents, dings, rust, rot, damage)
Tires (tread wear, mismatched)
Engine (running condition, burns oil, knocking)
Transmission / Clutch (slipping, hard shift, grinds)
Glass (chips, scratches, cracks, pitted)
Interior (rips, tears, burns, faded/worn, stains)
Exhaust (rusted, leaking, noisy)

Vehicle History

Was it ever a lease or rental return?
Is the odometer operational and accurate?
Detailed service records available?

Title History

Is there a lienholder?
Who holds this title?

Vehicle Assessment

Does all equipment and accessories work correctly?
Did you buy the vehicle new?
Has the vehicle ever been in any accidents? Cost of repairs?
Is there existing damage on the vehicle? Where?
Has the vehicle ever had paint work performed?
Is the title designated 'Salvage' or 'Reconstructed'? Any other?
reCAPTCHA:

Make an Offer

Name:
Preferred Contact:
Email:
Phone:
Offered Price:
Financing Required:
Other Comments/Conditions:
reCAPTCHA:

Schedule Test Drive

Name:
Preferred Contact:
Email:
Phone:
Best Day:
Best Time:
reCAPTCHA:

Request More Info

Name:
Preferred Contact:
Email:
Phone:
reCAPTCHA:
Back to top